venerdì 6 marzo 2009

Quando la coerenza logica va a farsi benedire



Visto che non tutti ce la fanno a seguire Battlestar Galactica vi conviene saltare questo post fino a che non avrete visto la puntata 4x17 (se l'avete vista, o non intendete vederla comunque, continuate, prego).
Il particolare che mi ha dato fastidio è il decollo della cattivissima cylon Boomer dalla nostra amata astronave, decollo che potrebbe causare un enorme disastro perché i ponti di lancio vengono chiusi nel tentativo di non farla scappare, e l'attivazione dei motori per fare il salto FTL (più veloce della luce) potrebbe sgretolare la struttura della nave se fatta da dentro: cosa che Boomer sembra disposta a fare.

Cosa succede: la fuggitiva decolla con il suo Raptor, esce dall'ultimo spiraglio disponibile, compie il salto da fuori (ma molto vicino alla nave) e quindi crea un grosso danno ma non irreparabile. Bell'effetto e bella drammaticità, peccato che in altre occasioni il salto non aveva danneggiato gli oggetti vicini.
Sospetto poi (ora non mi viene in mente) che nella lunga saga di fughe, controfughe, soap opera familiari ecc... ci siano state varie occasioni in cui qualcuno al decollo fosse interessato a lasciare un brutto ricordo (o un danno definitivo) dietro di sé.
Se penso poi ai combattimenti rappresentati nella serie, dove le navi stellari si sparano missili per ore mentre i caccia da combattimento sfrecciano e sparacchiano senza combinare niente, mi viene da pensare che sarebbe dovuta essere pratica standard dei Cylon (i loro Raider possono viaggiare FTL e fino a un certo punto della serie c'era comunque la resurrezione garantita) farsi sotto coi raider e praticare il salto: visto il danno creato dal Raptor di Boomer, direi a occhio e croce che la serie si sarebbe conclusa entro la decima puntata del primo ciclo.

Non ce l'ho con questa serie che ha dei contenuti fortemente innovativi ed è quanto di meglio la fantascienza di questi anni ci abbia portato nel campo dello spettacolo. Galactica mi piace moltissimo. Anche tutte le soap opera familiari, i protagonisti che si sono scannati in una puntata e diventano amiconi poco dopo, personaggi resi odiosi al limite dell'insopportabile pensando che sia cool (Starbuck, direi...) mi danno fastidio ma fanno parte del gioco in una serie che deve avere una certa durata. Altri episodi recenti li ho trovati eccezionali (il golpe di Zarek e Gaeta, per esempio).

Però quando la coerenza interna e la logica vengono prese in questo modo a calci, non posso che farmi cadere le braccia.

5 commenti:

tanabrus ha detto...

In effetti... mi viene in mente l'attacco umano alla Base Station, col tentativo di entrare per sganciare bombe.

Bastava arrivarle vicino e saltare...

:D

Mica ci avevo fatto caso!

Bruno ha detto...

D'altra parte siamo ormai abituati a queste "libertà artistiche." E' difficile anche accorgersene.

Anonimo ha detto...

imparato molto

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie